.
Annunci online

penelope1951
Volete conoscere i miei gusti musicali? ... ACCENDETE LE CASSE!
DIARI
4 gennaio 2015
Eccomi quà
Ricominciare a scrivere dopo tanto tempo? ci proverò. Proverò a ritrovare la voglia di chiacchierare, esternare i miei pensieri, confrontarmi con quello degli altri e fare nuove amicizie, anche se il ricordo di quelle vecchie mi rattrista visto che probabilmente non troverò più nessuno. Chissà, magari faccio tornare anche a loro la voglia di tornare! 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ritorno

permalink | inviato da penelope1951 il 4/1/2015 alle 15:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
vita familiare
8 ottobre 2013
LIBRI
Il mio passatempo preferito è la lettura ed ho talmente tanti libri che mi sono trovata costretta a metterli persino dove normalmente si conservano i cuscini, cioè nella testiera del letto, sul comodino, sui termosifoni... insomma non ne potevo più, ma per fortuna ho trovato il rimedio: li scarico sul cellulare o sul tablet. Che comodità! costano di meno, non occupano spazio, li ho in 10 secondi senza neanche uscire da casa, li porto con me ovunque e ci sono persino quelli gratis che spesso sono pure belli. Insomma...una bella fregatura per le librerie, specialmente per la mia!! :-)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libri

permalink | inviato da penelope1951 il 8/10/2013 alle 16:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
DIARI
4 ottobre 2013
Rieccomi!
Non riuscivo più a rientrare e d ho accumulato un bel pò di nostalgia. E' passato tanto di quel tempo che non so più quanti vecchi amici siano rimasti, farò un giretto. A presto  



permalink | inviato da penelope1951 il 4/10/2013 alle 9:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
vita scolastica
10 maggio 2011
giustizia è fatta!

Ci sono momenti in cui invidio chi riesce a togliersi le cosiddette "pietre dalla scarpa"... anche dopo anni che soddisfazione!

Personalmente sono portata a lasciar correre, a guardare avanti pur conservando il ricordo di chi mi ha reso la vita difficile, sono insomma per il quieto vivere.  Perchè questa riflessione? Perchè ieri ho ricevuto una inaspettata quanto piacevole telefonata da una compagna delle scuole medie, non ci sentivamo da almeno 40 anni! Come non rinvangare i nostri vecchi tempi, i compagni, i professori? Ecco...i professori, dovrei dire soprattuto "la profossoressa!", quella d'italiano che per due anni di seguito l'aveva bocciata, quella che a me invece metteva sempre 5 nei temi però li ricopiava quasi tutti in un quadernone personale tra i temi più belli, un'anziana zitella con i baffi che apostrofava noi ragazze invitandoci ad andare a fare le cameriere. Come riaffiorano certi ricordi! ...  quel compagno ruffiano che faceva la spia scrivendo alla lavagna i nomi dei chiacchieroni...ma soprattutto sempre "lei", l'artefice delle nostre insoddisfazioni, che aveva reso per anni la mia compagna timida e insicura. Le ho comunicato di aver visto sul giornale, una decina di anni fa, la foto e il necrologio di questa insegnante e lei mi racconta:"sai,  circa 15 anni fa ho cercato il suo nome sull'elenco telefonico e l'ho chiamata. Le ho detto che mi ero laureata, che sono professoressa di lettere e che sto bene attenta a non fare gli stessi errori che aveva fatto lei che mi aveva angustiato parte della vita facendomi sentire una cretina e sai cosa mi ha risposto?" "erano altri tempi!"  ma pronta ed immediata la mia verità:"NO! era solo cattiveria pura!"

AAAAAHHHH!!!!!!!

P.S. mi ha anche detto di aver incontrato ad una festa quel compagno dei nomi sulla lavagna, le ha fatto pure la corte ma lei ridendo gli ha detto:"ma vattene .... spione"! 

Credo proprio che le scarpe le stiano molto più comode adesso! ahahahaha   




permalink | inviato da penelope1951 il 10/5/2011 alle 13:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
musica
4 aprile 2011
Potere della musica

Con le cuffiette e l’mp3 agganciato al taschino della vestaglia sto ascoltando la musica che ho caricato in questo minuscolo e comodo aggeggio. Però… mamma mia che malinconia mi sta venendo! Ogni canzone mi riporta a diversi periodi della mia vita. Per esempio in questo momento sto ascoltando “fascination” e la mia mente corre ai 18 anni di mia figlia (oggi ne ha 32) l'apertura dei balli con il padre emozionato in una sala gremita di giovani amici. Prima avevo ascoltato “il valzer delle candele” e mi sono ritrovata tra le pareti di casa mia, ho rivisto mio padre seguire la musica, estasiato, con la mano per aria e mia madre che lo guarda sorridendo.…poi è stata la volta di “dammi la luna” di Eros Ramazzotti e questa volta ero in villeggiatura al mare, abbronzata, 20 anni di meno e figli piccoli. Per non parlare delle canzoni di Gianni Morandi! Quelle mi riportano ai miei 16 anni, ad emozioni giovanili, sentimenti profondi e dimenticati….

  ............  Penso proprio che spegnerò!      

                                                                                                  




permalink | inviato da penelope1951 il 4/4/2011 alle 22:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
vita familiare
23 marzo 2011
Ma.....

come devo fare con me??? Ho sconvolto gli orari e non riesco più a dormire la notte. Adesso sono le 5 e sono al pc pimpante e sveglia e sarei anche capace di resistere fino a domani sera nel tentativo di coricarmi ad un orario decente e svegliarmi dopodomani ...  ma so già che è inutile! Infatti ho provato ma mi risveglio alle 4 del mattino o mi rifaccio di due giorni del sonno perso! Non ho mezze misure io!!!  Mah! ora riprovo ad andare tra le braccia di Morfeo! 

                                                      




permalink | inviato da penelope1951 il 23/3/2011 alle 5:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
vita familiare
24 febbraio 2011
Ricordo che...

quando qualcuno diceva: "che bella ragazza!", mia madre sistematicamente commentava:"non è importante che sia bella, la sua fortuna dev'essere bella!"  Queste parole risuonano nelle mie orecchie, risento la sua voce, rivedo lo sguardo mesto, so bene a chi stava pensando e aveva perfettamente ragione!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. destini

permalink | inviato da penelope1951 il 24/2/2011 alle 3:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
CULTURA
13 febbraio 2011
Notte della cultura

Complice una splendida serata oggi ho partecipato alla "notte della cultura", evento celebrato per la terza volta a Messina. Aperti, alcuni fino all'una e altri fino alle 4 del mattino, il Museo, librerie, il Municipio, Gallerie d'arte, Teatro, la Fiera con mostre di lavori artigianali, fanfare e tanti altri che hanno incuriosito, assecondato e allietato la voglia e il piacere di passeggiare divertendosi e ... "acculturandosi". Personalmente ho visitato una Chiesa del 600 che sconoscevo, ho fatto una puntatina in due librerie e al Municipio dove c'erano in mostra armi, armature antiche, quadri. A due passi da lì, nella Galleria Vittorio Emanuele, c'erano invece complessi musicali e balli di tango, mi sono divertita a guardare chi si cimentava con molta bravura; subito dopo sono andata al Duomo perchè il programma prevedeva cori e soprattutto musica per organo, il nostro è il secondo più grande d'Italia, (il primo è quello del Duomo di Milano) e terzo in Europa. Nella piazza c'era la cosiddetta "infiorata" che non avevo mai visto, bellissima, legata alla mostra del Caravaggio.  Per completare volevo ammirare i quadri del Caravaggio esposti nel palazzo della cultura ma la fila era troppo lunga sebbene fossero già le 2!!! e ho dovuto desistere. Pazienza! in cambio ho aggiunto qualcosa in più al mio sapere, infatti, visto che pur conoscendo il Caravaggio quale grande pittore non sapevo però nulla dell sua vita,  ho cercato in internet meravigliandomi di scoprire un individuo litigioso e dal carattere difficile, ricercato per omicidio e condannato per questo all'impiccagione alla quale riesce a sfuggire, ma per morire qualche anno dopo di morte violenta.

Messina era tutta per strada e penso che dovrebbero organizzare almeno due volte l'anno questa manifestazione, si  incoraggerebbe l'approfondimento della cultura, l'entusiasmo sarebbe uguale ma... forse le file si ridurrebbero!   


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. notte della cultura a messina

permalink | inviato da penelope1951 il 13/2/2011 alle 2:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
vita familiare
7 febbraio 2011
E basta ora!

Sono stanca, ho sonno...ma ho voglia di scrivere. Ho voglia di raccontare che stanotte non ho chiuso occhio al pensiero che stamattina sarei dovuta essere in ospedale alle 8, mi giravo e rigiravo nel letto e allora...ho deciso di abbandonarlo per sedermi al pc aspettando le ore 7 e sbrigarmi con calma. Naturalmente alle 12 ero un pò sfatta, per non parlare delle 17 quando mi sono abbandonata al sonno seduta in una sedia, ormai rilassata per un intervento a quanto pare andato a buon fine a mia figlia E' dal mese di aprile 2010 che per motivi diversi gli ospedali mi vedono presente, per persone diverse ma tutte a me molto care, tutte con problemi gravi che per fortuna si sono risolti. Ho odiato il 2010, ma poi riflettendoci sù ho pensato che infondo è stato un anno fortunato proprio perchè tutto ciò che è successo avrebbe potuto finire diversamente ma, nonostante questa mia riflessione, mi auguro di non dover ripetere questo mio pensiero anche per  il 2011. Francamente mi è bastato!!!!!   




permalink | inviato da penelope1951 il 7/2/2011 alle 21:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
vita familiare
1 febbraio 2011
Quasi quasi.....

Torno con piacere a scrivere nel mio blog con rinnovato entusiasmo.

Ieri pomeriggio sono entrata in camera da mio figlio per dirgli una cosa, ma prima ancora di dirgliela ho sbarrato gli occhi alla vista di un gran disordine sia sulla sua scrivania che sulla poltrona (carina, a forma di mano con le dita che fanno da spalliera) completamente nascosta da vestiti gettati alla rinfusa. Mi sono arrabbiata e gliene ho dette 4, solo che lui invece di scusarsi si è arrabbiato più di me, mi ha risposto male ed ha alzato la voce, cosa assolutamente inconsueta, non l'aveva mai fatto, è sempre stato affettuoso e garbato! Ho richiuso la porta promettendogli che non gli avrei più nè lavato nè stirato i vestiti ma dentro di me ero soprattutto dispiaciuta per il suo tono nei miei confronti e non gli ho più rivolto la parola per tutta la serata.

Oggi pomeriggio è tornato dal lavoro con una guantiera e mi ha detto sorridendomi: "Guarda cosa ti ho portato!" Era di nuovo lui! Ho aperto quel promettente fagottino e dentro c'erano 4 cannoli, due di ricotta e due di cioccolato. SRLURP!!! ........  Che faccio... lo perdono?  :-)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. figli

permalink | inviato da penelope1951 il 1/2/2011 alle 19:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
vita familiare
3 ottobre 2010
Verità

Dopo aver disertato questo sito per molti mesi, tranne che per qualche piccolo sfogo, oggi mi sono divertita a rileggere miei vecchi post meravigliandomi di dover risalire al 2004 ... come passa in fretta il tempo! Mi sono imbattuta in quelli in cui descrivevo la mia infanzia vissuta in casa dei miei zii, soffermandomi in particolare a parlare di mio zio Totò che adoravo e, a questo proposito, mi sono ricordata di un episodio che avevo dimenticato ma che evidentemente conservavo nelle pieghe della mia memoria. Un giorno mia zia ha detto: "mamma mia come russi la notte! non mi fai dormire!" e lui le ha risposto conciliante come sempre:" e va bene mogliettina abbi pazienza! finche mi senti russare vuol dire che sono vivo!"
Affermazione saggia quanto vera! 
Ecco come puoi improvvisamente amare qualcosa che prima ti torturava.

                                                                                 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tra passato e presente

permalink | inviato da penelope1951 il 3/10/2010 alle 17:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
vita familiare
8 settembre 2010
2010
Ripenso al 31 dicembre 2009, quando allo scoccare della mezzanotte cantando e ballando allegramente con tutta la famiglia ho festeggiato l'arrivo del nuovo anno. Come bambini abbiamo riso e brindato guardando con ottimismo alle aspettative e augurandoci che fosse un anno sereno.....  
Mentre scrivo il fischio insistente del vento. 
Soffia forte, e io sotto il soffio fresco del condizionatore mi ritrovo a pensare. L'estate sta per finire, un'estate non vissuta, orribile, da dimenticare! Vorrei poterla cancellare insieme al 2010!   



permalink | inviato da penelope1951 il 8/9/2010 alle 0:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sentimenti
19 agosto 2010
IO
Ci sono momenti in cui ci si chiede:sto sognando? e allora la realtà si percepisce come staccata da sè, si affrontano eventi che arrivano tra capo e collo pensando che tutto andrà bene, con ottimismo, perchè se anche per un attimo si temesse che non adrà come ci si augura ti sentiresti perduto. DEVE ANDARE TUTTO BENE!! 



permalink | inviato da penelope1951 il 19/8/2010 alle 12:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
vita familiare
15 giugno 2010
Ma si può?
Qualche giorno fà ho combinato una delle mie “giufanate”!

mia figlia doveva andare a fare degli accertamenti e poiché avevo un forte mal di testa si è rassegnata ad andarci da sola, io ho preso una pillola e mi sono riaddormentata.
Al mio risveglio il mio pensiero è stato:
1) telefonare all’altra mia figlia, Carmen, che festeggiava il compleanno e con la quale ho fatto una bella chiacchierata
2) rintracciare telefonicamente Norma, per sapere l’esito degli accertamenti e capire il perchè non fosse ancora tornata a casa.
La chiamo al cellulare : libero ma non risponde! Strano
Dopo varie ricerche riesco a rintracciare il cellulare di mio nipote con il quale doveva incontrarsi, essendo medico, ma lui mi dice di averla lasciata tranquilla alle 10 del mattino ... e ora sono le 14! Compongo allora in continuazione il numero di mia figlia finchè  cade la linea, comincio davvero a preoccuparmi e mille ipotesi si affacciano alla mia mente: ha perso il cellulare e lo sta cercando, ha avuto un incidente con la macchina, è andata da un’amica e non ha avvisato .. insomma sto quasi pensando di avvisare i carabinieri visto che nel frattempo si sono fatte le 15 quando un pensiero improvviso sia affaccia alla mia mente……
...... c
orro nella sua stanza, spalanco la porta e … nella penombra una testolina infastidita da tanto ardore si solleva dal cuscino!!!!
Ma non potevo pensarci prima????




permalink | inviato da penelope1951 il 15/6/2010 alle 0:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
12 giugno 2010
punto norvegese

Per rispondere a disastro che mi chiedeva quale fosse il punto norvegese ho pensato di fotografare, con orgoglio, la tovaglia ricamata da mia madre per mia figlia. Lei mi pregava perchè lo imparassi e, nonostante riuscisse quasi sempre ad ottenere ciò che voleva ... io non ne ho voluto proprio sapere. Un vero peccato!


             

             


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. punto norvegese

permalink | inviato da penelope1951 il 12/6/2010 alle 2:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
arte
10 giugno 2010
Passato e presente

Quando penso a mia madre la ricordo sempre affaccendata in qualcosa di bello e creativo. Faceva dei meravigliosi lavori a punto norvegese che poi regalava come suo ricordo e infatti nel corredo delle mie figlie ci sono tovaglie da tavola con il loro nome, allegre tovagliette da the e tante altre cose. Amava anche pitturare e ancora oggi sfoggio sul mio letto una splendida coperta con dei tralci primaverili che rendono primaverile persino la mia camera. Di queste sue doti purtroppo io non ne ho ereditata nessuna, invece mia sorella sì, infatti ha la casa piena di bei quadri e domenica scorsa ha fatto dono alla Chiesa di una sua opera che rappresenta il Battesimo. 
Una cosa però, a pensarci bene da mia madre io l'ho ereditata .... l'artrosi! 


                                                




permalink | inviato da penelope1951 il 10/6/2010 alle 18:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
vita familiare
9 giugno 2010
Mah!
Il braccio che spruzza l'acqua nel cestello della mia lavastoviglie si è staccato e non c'è stato verso di sistemarlo. Decido di comporre vari numeri di assistenza Philips senza risultato e tra questi un numero verde trovato in internet. Mi risponde una gentile voce registrata che mi comunica le spese a cui vado incontro con la mia telefonata: "tot" al minuto, "tot" alla risposta ecc.. poi mi chiede di comporre il c.a.p. della mia città e io, mentre il tempo passa inesorabile mi affretto ad ubbidire nella speranza di risolvere finalmente il mio problema, ma con lo stesso tono gentile di tutta la telefonata cosa mi sento dire???  "Siamo spiacenti di comunicare che a quest'ora il servizio non è attivo"!!!!!!!!!   



permalink | inviato da penelope1951 il 9/6/2010 alle 20:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sentimenti
7 giugno 2010
Comunioni
 Proprio ieri sono stata invitata ad una prima comunione, anzi due, infatti erano due cuginetti che la facevano insieme, così come sempre insieme stanno nella vita. Si vogliono bene come fratello e sorella perché, figli di sue sorelle inseparabili, hanno condiviso e imparato anche loro il senso della famiglia. Sembrerà un discorso un po’ contorto quello che segue, ma sto cercando di spiegare un mio sentimento nei confronti delle loro mamme, che sono poi le mie nipoti. Vi sto confondendo?

Dunque: le loro mamme sono figlie di mia cognata (sorella di mio marito), tanti anni fa (ma sembra ieri) abbiamo festeggiato i loro battesimi, prime comunioni, giocavano con i miei figli. Vedere tutti loro grandi mi dà, sì,la percezione di come voli il tempo, ma la stranezza in me sta nel fatto che nonostante qualche acciacchetto … ho solo l’impressione di essermi fermata e loro mi stiano raggiungendo! Magari!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. prime comunioni- ricordi

permalink | inviato da penelope1951 il 7/6/2010 alle 16:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
CULTURA
28 maggio 2010
Radici
Quando ho restituito i libri a mia sorella ho intravisto un altro libro che ha attirato la mia attenzione, era un pò ingiallito, 600 pagine da divorare. E io l'ho proprio divorato perchè era bellissimo. Il titolo? RADICI.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. LIBRI- Kunta Kinte

permalink | inviato da penelope1951 il 28/5/2010 alle 14:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
sentimenti
14 maggio 2010
Vita
Quando accuso dei duri colpi provo come un forte senso d’irrealtà. Rimango incredula. Aspetto gli eventi, mi alimento di speranze e con esse li affronto. Poi cominciano le domande, soprattutto rivolte a capire ciò che veramente è importante nella vita … e sono davvero tante!



permalink | inviato da penelope1951 il 14/5/2010 alle 21:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
CULTURA
9 maggio 2010
Letture
Qualche giorno fa sono andata a trovare mia sorella e sbirciando nella sua libreria ho scelto due libri da farmi prestare. Uno era di Giobbe Covatta ed ero incuriosita perchè mi è parecchio simpatico ma non avevo mai letto un suo libro, l'altro invece era grossissimo, un romanzo che avevano trasmesso in televisione moltissimi anni fa e ricordavo molto bello. Pregustavo quindi d'immergermi in esso per lungo tempo ma... per lungo tempo? Tornata a casa ho cominciato a sfogliarlo e sono rimasta così intrappolata nella trama da non volerlo più lasciare. In pochi giorni praticamente l'ho fatto fuori, pur rallentando alla fine proprio per il dispiacere di doverne concludere la lettura. Il titolo è "Uccelli di rovo" ed è piuttosto triste e drammatico, tanto che passare alla lettura del libro di Covatta mi è sembrata una cosa che proprio cozzava! Ho iniziato comunque a sfogliare anche quello -"Pancreas" trapianto del libro Cuore-  e dopo qualche pagina l'ho chiuso pensando "ma quanto è cretino questo libro!". Quando sono andata a letto, nel buio e nel silenzio della mia camera,  con la memoria sono tornata a quelle righe e ... ho cominciato a ridere! Chissà perchè ne ho compreso a poco a poco l'ironia e così il giorno dopo mi sono affrettata a riprenderlo per avere conferma delle mie ritardate impressioni. Ci sono parti che ho segnato a matita per leggerle ai miei familiari e riderne insieme, perchè mi ha messo proprio di buon umore, irriverente e simpaticissimo. Inutile dire che ho finito di leggerlo in giornata.

P.S. Quando ero a letto ridevo perchè mi era tornato alla mente :"Dio fà gli uomini e dopo li accopa!"     

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libri-uccelli di rovo-covatta

permalink | inviato da penelope1951 il 9/5/2010 alle 21:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
30 aprile 2010
Rieccomi
Ok, da ieri sono tornata a prendere possesso del mio blog, non so cosa abbiano sistemato ma con molta gentilezza il sito ha risposto alla mia richiesta di aiuto e torno a far parte di questa famiglia. Cosa dire? sono rimasta così sorpresa dopo tanto tempo che adesso devo raccogliere le idee, mi ero disabituata... ma tornerò presto. Un saluto agli amici ritrovati. 



permalink | inviato da penelope1951 il 30/4/2010 alle 13:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
vita familiare
24 gennaio 2010
Come posso....
... non sentire la sua mancanza?  


                                                         

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nipotino e nonna

permalink | inviato da penelope1951 il 24/1/2010 alle 20:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
SOCIETA'
5 dicembre 2009
Tolleranza
Alle elementari avevo una maestra religiosissima, alle medie e alle superiori ho frequentato un istituto di suore … eppure non vado mai a messa, da anni non faccio la comunione, non faccio parte di nessuna congregazione. Tuttavia sono convinta che i principi morali che mi accompagnano sono dettati dalla frequentazione costante con persone che nel cuore avevano Dio, il rispetto dei comandamenti e quindi il rispetto per il prossimo.

Oggi, per motivi e campi diversi non si parla d’altro che di comprensione e tolleranza e io condivido in pieno che si accettino i punti di vista degli altri, le altre religioni ed anche la costruzione dei discussi minareti. MA…….. proprio per il rispetto che porto agli altri trovo offensivo che intanto si vogliano privare i cristiani del crocefisso, perché al di là del Papa, dei sacerdoti, di coloro insomma che vengono definiti “casta” e a cui possiamo rivolgere rimproveri o sospetti, la fede è qualcosa di profondo che ha radici nell’anima, che è filosofia di vita, che consola e suggerisce soltanto pensieri di pace, che non può dare fastidio agli atei perchè loro non credono a niente! Quando per strada mi capita di vedere prostrati dei musulmani in preghiera io non mi infastidisco, li invidio, per la loro perseveranza, coerenza, fede e mai mi sognerei di proibire loro qualcosa di così profondo che fa parte della loro esistenza, né se andassimo nei loro paesi potremmo mai pensare di dettare legge anche perché non ce lo permetterebbero, sono fieri di tutto ciò che riguarda la loro cultura loro. Se dovessi descrivere i miei sentimenti in merito al crocefisso, nonostante non sia una fervente cristiana, direi che è come se mi stessero maltrattando il padre, mi sento ferita. 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crocefisso tolleranza rispetto religione

permalink | inviato da penelope1951 il 5/12/2009 alle 18:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa
24 luglio 2009
sarà il caldo?

....  sono andata a sciacquare il viso ... ma ho dimenticato di togliere  gli occhiali!

                                                                                                                                




permalink | inviato da penelope1951 il 24/7/2009 alle 13:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa
18 luglio 2009
ma....

tutti impazziti ... pure il tempo!

                                                          




permalink | inviato da penelope1951 il 18/7/2009 alle 19:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
sentimenti
16 giugno 2009
Per Irene

L'ho fatto con il cuore e mi piacerebbe che molti altri lo facessero per una importantissima intenzione. Accendete anche voi una candela per Irene

http://www.facebook.com/ext/share.php?sid=195274075525&h=mU4DM&u=NIuW2


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. per irene

permalink | inviato da penelope1951 il 16/6/2009 alle 23:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
consumi
31 maggio 2009
Olio di neve

Mi hanno detto che la neve, con un pò d'olio, diventa un unguento eccezionale per le scottature. Altro che "Foille"! Non lo avevo mai sentito dire però me lo hanno garantito, solo che.... chi la vede la neve al sud?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. curiosità da conoscere

permalink | inviato da penelope1951 il 31/5/2009 alle 2:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
spettacoli
26 aprile 2009
La TV che piace a me
Se dovessi premiare una trasmissione televisiva non avrei dubbi, darei il mio voto a “Ti lascio una canzone”.
Troppo bella sotto tutti gli aspetti: brava la Clerici nella sua conduzione, curate le coreografie, trascinante l’entusiasmo e la solidarietà dei partecipanti, bravi gli ospiti, bella la musica e soprattutto … veramente eccezionali i talenti proposti, da far rimanere a bocca aperta soprattutto per l'età di chi si esibisce con tanta bravura. E’ una trasmissione che ogni sabato sera mi fa scegliere di restare a casa senza mai rimpianti per la decisione presa.
Non ci sono parolacce, non si parla di politica, niente polemiche e frecciatine o insulti per nessuno.  Questo è spettacolo piacevole e rilassante!
 

Insomma, io stasera … mi sono proprio SCIALATA! ... qualora non si fosse capito!

25 aprile 2009
Auguri!!!!
 Gli auguri più affettuosi da parte mia alla zia laura. Alle 10,45 ho ricevuto un sms che annunciava la nascita di Eleonora, una bimba in perfetta salute come la mamma ... che non vedo l'ora di contattare.

Avevo ricevuto un primo sms alle 0,05 che però ho letto casualmente alle 5 del mattino ... e chi ha dormito più?



permalink | inviato da penelope1951 il 25/4/2009 alle 6:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 304334 volte

Il Tempo Domani a Messina



Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

(P. Neruda)


Solo per oggi

Solo per oggi cercherò di vivere alla giornata senza voler risolvere i problemi della mia vita tutti in una volta.

Solo per oggi avrò la massima cura del mio aspetto: vestirò con sobrietà, non alzerò la voce, sarò cortese nei modi, non criticherò nessuno, non cercherò di migliorare o disciplinare nessuno tranne me stesso.

Solo per oggi sarò felice nella certezza che sono stato creato per essere felice non solo nell'altro mondo, ma anche in questo.

Solo per oggi mi adatterò alle circostanze, senza pretendere che le circostanze si adattino ai miei desideri.

Solo per oggi dedicherò dieci minuti del mio tempo a sedere in silenzio ascoltando Dio, ricordando che come il cibo è necessario alla vita del corpo, così il silenzio e l'ascolto sono necessari alla vita dell'anima.

Solo per oggi, compirò una buona azione e non lo dirò a nessuno.

Solo per oggi mi farò un programma: forse non lo seguirò perfettamente, ma lo farò. E mi guarderò dai due malanni: la fretta e l'indecisione.

Solo per oggi saprò dal profondo del cuore, nonostante le apparenze, che l'esistenza si prende cura di me come nessun altro al mondo.

Solo per oggi non avrò timori. In modo particolare non avrò paura di godere di ciò che è bello e di credere nell'Amore.

Posso ben fare per 12 ore ciò che mi sgomenterebbe se pensassi di doverlo fare tutta la vita.


Papa Giovanni

       







IL CANNOCCHIALE